Contenuto Principale
Ultime Notizie

Ricerca nel sito

2° Raduno Camion

2° Raduno Camion

 

ACIT al Tavolo permanente Viabilità: Valichi internazionali della Valle Stura PDF Stampa E-mail
Viabilità
2023
20
Novembre

ACIT, attraverso il suo Segretario Provinciale Fabrizio Civallero, ha partecipato al Tavolo permamente "Viabilità - Valichi internazionali della Valle Stura".

SS21 DemonteCuneo, 17 novembre 2023 – L’ACIT, Associazione Cuneese Innovazione nel Trasporto aderente all’Associazione Nazionale degli autotrasportatori Assotrasporti ha partecipato, attraverso il Segretario Provinciale Fabrizio Civallero, al primo Tavolo permanente “Viabilità – Valichi internazionali della Valle Stura” che si è tenuto questa mattina a Demonte presso la sede dell’Unione Montana. Presenti, inoltre, la Provincia di Cuneo, i sindaci di Aisone, Argentera, Demonte e Vinadio, la Camera di Commercio, il Comitato SI D.A. VS con il Presidente Ezio Barp e le associazioni di categoria del settore dell’autotrasporto.

 

 

Il Presidente dell’Unione Montana Valle Stura Loris Emanuel ha aperto il Tavolo tracciando una sintesi della situazione attuale della SS21 e di tutte le problematiche che la vallata sta attraversando ormai da diversi anni. Il Tavolo è stato stimolato dai sindaci della vallata al fine di risolvere in modo urgente le problematiche della SS21 per renderla adeguata al trasporto dei mezzi pesanti e leggeri. I dati ci dicono che attualmente i mezzi pesanti che transitano lungo la Statale sono, ogni giorno, circa 1000 andando a creare gravi disagi di viabilità nei paesi di Demonte, Aisone e Vinadio, dove i mezzi si trovano ad incrociarsi in modo pericoloso.

 

Tutto il Tavolo è stato concorde nel sostenere che la variante di Demonte, di cui erano già stati stanziati 50 milioni di euro, ma i cui costi oggi sono arrivati a 90, non risolverebbe tuttavia tutte le problematiche della vallata in quanto è necessario che anche per i paesi di Aisone e Vinadio si prenda in considerazione la costruzione di una variante. In attesa che la soluzione definitiva sia portata a termine si è anche parlato dell’installazione di un semaforo ai due ingressi di Demonte in modo da rendere la viabilità, all’interno del Paese, a senso alternato.

 

Il Segretario provinciale dell’ACIT Fabrizio Civallero nel suo intervento, oltre a condividere le considerazioni emerse dagli altri partecipanti, ha evidenziato: “E’ assolutamente necessario, per i prossimi incontri, avere la presenza al Tavolo di altri soggetti come il comune di Cuneo, la Regione fino ad arrivare ai Ministeri auspicando in questo modo che un Tavolo allargato e unito possa finalmente portare alla soluzione della Statale 21”.

Ufficio Stampa ACIT - Assotrasporti

 

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Chiudendo questo banner acconsenti all’'uso dei cookie. Se vuoi avere ulteriori informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.

Accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information