Contenuto Principale
Ultime Notizie

Ricerca nel sito

2° Raduno Camion

2° Raduno Camion

 

Nuova gestione Fi-Pi-Li: tra novità e contestazioni PDF Stampa E-mail
Cronaca
2021
02
Dicembre

Cambio di gestione della Firenze-Pisa-Livorno, che vedrà la costituzione della Società Toscana Strade: tra le novità, previsti pedaggi per i mezzi pesanti.

Autostrada

La Regione Toscana mostra l’intenzione di prendersi in gestione la Firenze-Pisa-Livorno, come riferito dal presidente toscano Eugenio Giani. Ci vorrà del tempo, ma le intenzioni per renderla una strada più sicura ed efficiente nel cuore della Toscana, ci sono tutte, tant’è che si è già provveduto a mettere nero su bianco la volontà. Una delibera ad hoc, è stata approvata per dare il via al percorso "per la costituzione della Società Toscana Strade", che dovrà gestire la Fi-Pi-Li ma anche le altre strade regionali.

È necessario per prima cosa verificare la sostenibilità economico-finanziaria per l’iter di costituzione, che tenga conto di una fase iniziale per la gestione delle funzioni di manutenzione. Questo perché continua a vedersi un’alta concentrazione di cantieri e deviazioni, registrando continuamente code e rallentamenti. Vi sarà l’introduzione di una forma di pedaggio dei mezzi pesanti, accompagnata da una strategia di potenziamento in ambito pubblicitario del tracciato e anche da entrate determinate dalle multe degli autovelox.

Lo scenario che si vuole delineare è quindi molto diverso da quello passato: la Regione intende introdurre risorse sue, ma confida anche in quelle statali. Il ministero delle Infrastrutture segue infatti la linea di garantire coperture speciali.

"Siamo alla fase iniziale per la nascita della Società Toscana Strade - ha detto il governatore Giani di ritorno martedì scorso dall’incontro con il ministro Giovannini - ma sono convinto che questo percorso sia virtuoso per rendere le strade regionali più sicure". Secondo la giunta "il modello dell’in house providing, rappresenta il prototipo organizzativo più rispondente" e mette a disposizione 160mila euro per la consulenza specifica sulla costituzione della società.

Le associazioni di categoria degli autotrasporti interessate, esprimono dissenso per non essere state coinvolte dalla Giunta toscana per un confronto su una tematica così importante, ed inoltre annunciano che se il pagamento del pedaggio per la Fi-Pi-Li dovesse passare, saranno pronte a protestare.

Assotrasporti facendo seguito alla lettera di richiesta intervento inviata precedentemente, da giugno chiede trasparenza e coinvolgimento delle associazioni nella programmazione dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria della rete stradale. 

Il Coordinamento Regione Toscana e Assotrasporti invitano tutti i cittadini, politici, associazioni, enti e imprese a partecipare attivamente alla campagna "Salva Vite" per la messa in sicurezza del sistema viario e ferroviario italiano. 

Le associazioni colgono l’occasione per invitare i lettori ad iscriversi al gruppo Facebook  “Stato emergenza strade e ferrovie per prevenire crolli e morti” per dare i vostri suggerimenti e inviare segnalazioni. Non dimenticate di seguire Assotrasporti sul sito web dell’associazione assotrasporti.org, sui social, Facebook e Twitter, e sulle riviste TN TrasportoNotizie e GM GenteinMovimento.

Fonte: Assotrasporti.

 © TN Trasportonotizie - Riproduzione riservata

Facebook TNTwitter TN

 

 

Con l’approvazione dei pareri delle Commissioni Lavori Pubblici del Senato, e di quelle Ambiente e Trasporti della Camera, si dà avvio al commissariamento di 58 importanti opere per lo sviluppo del nostro Paese per una loro celere realizzazione.

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Chiudendo questo banner acconsenti all’'uso dei cookie. Se vuoi avere ulteriori informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.

Accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information