Porto di Gioia Tauro: in arrivo treni da 750 metri Stampa
Cronaca

La stazione di San Ferdinando passa a RFI: previsto il raddoppio della bretella di collegamento con Rosarno e la realizzazione di 4 binari sui quali possono transitare treni da 750 metri.

porto di Gioia Tauro

Altre buone notizie arrivano dal Porto di Gioia Tauro: dopo la decisione sul passaggio dell'infrastruttura della stazione di San Ferdinando all’asset gestito da RFI il cui iter sta andando avanti, la Società del Gruppo Ferrovie dello Stato ha già individuato un piano di interventi finalizzati a creare le condizioni per un incremento del servizio nell’impianto con il raddoppio della bretella di collegamento fra San Ferdinando e Rosarno e la realizzazione di 4 binari aventi capacità di accoglienza dei treni di 750 m. La possibilità di transito treni di 750 metri consentirà alle merci che arrivano al porto di poter transitare fino al cuore dell’Europa!

L’infrastruttura ferroviaria in adduzione sarà oggetto di adeguamento per garantire il modulo a 750 m, sagoma P/C 80 e codifica di massa assiale D4. In particolare, per quanto riguarda l’adeguamento a modulo a 750 m nel collegamento tra la stazione di San Ferdinando e la linea Adriatica, sono stati individuati taluni impianti al fine di garantire un “passo” in grado di garantire la regolarità del servizio. Gli impianti di Amendolara e Torano risultano già adeguati e di recente attivazione al modulo 750 m, per la stazione di Sibari sono state avviate le prime attività di progettazione, per gli impianti di San Pietro a Maida e Nocera Terinese le attività di progettazione sono in fase di avvio

"Da quando ho iniziato ad occuparmi del Porto di Gioia Tauro mi sono reso subito conto di quanto grandi fossero stati i benefici di un trasferimento del collegamento ferroviario Rosarno-San Ferdinando e del relativo impianto, al gestore dell'infrastruttura ferroviaria nazionale. Indubbiamente, il passaggio allo Stato consentirà non solo la manutenzione da sempre mancante ma un significativo ammodernamento delle strutture ferroviarie. Io continuerò a monitorare e a seguire l'iter affinché tutto proceda nei tempi senza intoppi" ha dichiarato il Senatore Giuseppe Auddino.

Articolo di Giuseppe Auddino tratto dal TN 4/2021 anno XXIII

© TN Trasportonotizie - Riproduzione riservata

Facebook TNTwitter TN

 

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Chiudendo questo banner acconsenti all’'uso dei cookie. Se vuoi avere ulteriori informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.

Accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information