Contenuto Principale
Ultime Notizie

Ricerca nel sito

MIT, riasetto organizzativo in corso PDF Stampa E-mail
Istituzioni
2014
13
Maggio

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti subirà delle modifiche al proprio organigramma.

MIT logoIl prossimo 25 maggio entrerà in vigore il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n° 72/2014 (GU n°105 dell'8 maggio 2014), il quale prevede una riorganizzazione del MIT.

L'art 2 enuncia l'articolazione, a livello centrale, dei due Dipartimenti, che subiscono lievi modifiche strutturali rispetto al passato, ovvero il Dipartimento per le Infrastrutture, i sistemi informatici e statistici da un lato e il Dipartimento per i Trasporti, la navigazione, gli affari generali ed il personale dall'altro.

Nel complesso, i Dipartimenti si articolano in sedici Direzioni generali ed assicurano l'esercizio organico ed integrato delle funzioni del Ministero. Sono inoltre previsti degli organismi decentrati per ogni Dipartimento.

Nello specifico, il Dipartimento per le Infrastrutture, i sistemi informatici e statistici è cosi composto:

a) Direzione generale per lo sviluppo del territorio, la programmazione e i progetti internazionali;
b) Direzione generale per l'edilizia statale e gli interventi speciali;
c) Direzione generale per la condizione abitativa;
d) Direzione generale per le strade e le autostrade e per la vigilanza e la sicurezza nelle infrastrutture stradali;
e) Direzione generale per la regolazione e i contratti pubblici
f) Direzione generale per le dighe e le infrastrutture idriche ed elettriche;
g) Direzione generale per la vigilanza sulle concessionarie autostradali;
h) Direzione generale per i sistemi informatici e statistici.

Le 8 Direzioni generali del Dipartimento per i Trasporti, la navigazione, gli affari generali ed il personale - tra le quali opera il Comitato Centrale per l'albo nazionale degli autotrasportatori - sono le seguenti:

a) Direzione generale del personale e degli affari generali;
b) Direzione generale per la motorizzazione;
c) Direzione generale per la sicurezza stradale;
d) Direzione  generale per il  trasporto  stradale  e  per l'intermodalità;
e) Direzione  generale per il trasporto  e  le  infrastrutture ferroviarie;
f) Direzione generale per i sistemi di trasporto ad impianti fissi e il trasporto pubblico locale;
g) Direzione generale per la vigilanza sulle Autorità portuali, le infrastrutture portuali  ed  il  trasporto  marittimo  e  per  vie d'acqua interne; 
h) Direzione generale per gli aeroporti ed il trasporto aereo.

Di seguito potrete visionare la versione integrale del regolamento:

DPCM n°72 dell'11 febbraio 2014

© TN - TRASPORTONOTIZIE  Riproduzione riservata

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Chiudendo questo banner acconsenti all’'uso dei cookie. Se vuoi avere ulteriori informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.

Accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information