Contenuto Principale
LA VOCE DELL'AUTOTRASPORTATORE 
protesta
TN - TRASPORTONOTIZIE darà la parola a chi vive ogni giorno sulla propria pelle le problematiche del settore trasporto merci. 
Daremo meritato spazio a te autotrasportatore, con l'auspicio di destare l'interesse delle istituzioni. Compila gli spazi sottostanti se vuoi dire la tua! Rompi il meccanismo, fai sentire la tua voce!



 

Ricerca nel sito

Banner assotrasporti

Nel Bel Paese i problemi del nostro settore sono davvero molti: ci sono tante piccole questioni che, se sommate, vengono a creare un ambiente di lavoro difficile e malsano. 

Ci troviamo a Tivoli e, più precisamente nella zona delle cave di travertino, la pietra tipica del
luogo che in passato fu utilizzata per la costruzione del Colosseo e di molti altri monumenti romani, conosciuta anche come marmo travertino.

Con noi lavorano altre quattro persone e come mezzi disponiamo di escavatori, pale meccaniche e di alcuni camion, un bilico Iveco tipo Trakker e un 440, che impieghiamo sia per il trasporto del materiale tra le cave e il nostro impianto, sia per la fornitura e consegna in conto terzi.

Alla Nam 90 lavoriamo la risulta del travertino, i residui delle cave che non vengono utilizzati per fare le lastre di marmo, macinando gli scaglioni, i pezzi di pietra più grossi, per la produzione di inerti: breccia, breccione, stabilizzato, brecciolino e sabbia.

Il nostro è un settore particolare: nel bacino di Tivoli e Guidonia sono presenti molte cave e diversi impianti per l’estrazione del travertino e la lavorazione degli inerti ma, purtroppo, manca un consorzio che ci tuteli e che possa far sentire la nostra voce. In passato abbiamo organizzato degli incontri, cercando di stabilire tabelle di prezzi e modalità di pagamento comuni tra tutti gli impianti, senza riuscire a trovare un accordo.

Come spesso accade nei settori in cui la materia prima è il fulcro del mercato, manca una strategia di valorizzazione del prodotto che consentirebbe di vendere il travertino e gli inerti al giusto prezzo, rispettando degli standard adeguati sia per la produzione che per il trasporto.

Noi, come Nam 90, abbiamo deciso di certificare il materiale venduto con parametri ben precisi di produzione: i nostri inerti sono esclusivamente derivati del travertino, senza presenza di altre pietre o terre. In questo modo offriamo un prodotto di qualità al giusto prezzo.

Tuttavia, i costi per la produzione sono molto alti e, per quanto riguarda l’autotrasporto, gasolio e assicurazione sono due spine nel fianco. Come tutti, cerchiamo fornitori che possano offrire il carburante a prezzi più bassi, ma gli sconti ottenuti non sono sufficienti.

In più, per chi come noi consuma molto diesel nello spostamento della pietra tra una cava e l’altra, anche il rimborso sulla carbon tax diventa inutile, poiché il chilometraggio è minimo.I nostri camion sono dei mezzi d’opera a tutti gli effetti: ci vorrebbe una misura ad hoc per il nostro settore. 

Per quanto riguarda le assicurazioni, invece, qui nella zona di Tivoli hanno tariffe proibitive e vengono applicate senza parametri oggettivi. C’è molta confusione a riguardo.

La mancanza di un fronte comune, l’assenza di informazioni certe e della coesione tra gli autotrasportatori del nostro settore ci penalizza tutti.

© TN Trasportonotizie - Riproduzione riservata

Facebook TNTwitter TN

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

iscriviti-newsletter

FMWeek2019

DIVIETI DI CIRCOLAZIONE

Divieto circolazione  

SFOGLIA IL TN

 
TN 4 2019 copertina
                       TN

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Chiudendo questo banner acconsenti all’'uso dei cookie. Se vuoi avere ulteriori informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.

Accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information