Contenuto Principale

Ricerca nel sito

Green Pass obbligatorio anche in Austria: come funziona PDF Stampa E-mail
Estero
2021
27
Ottobre

Dal 1° novembre 2021 entrerà in vigore il rispetto della regola delle 3G per accedere ai luoghi di lavoro, che prevede la presentazione del cosiddetto Green Pass. 

Camion2

A fronte di un aumento dei casi di Covid-19 sull'intero territorio austriaco e di una campagna vaccinale che ha portato alla copertura di circa il 60% della popolazione, il Ministro della Salute Wolfgang Mückstein ha annunciato l'applicazione della regola delle 3G nei luoghi di lavoro: Geimpft, Gestestet e Genese, rispettivamente vaccinato, testato e guarito.

Un po' come succede in Italia, chi rispetta una di queste condizioni, essere vaccinato, aver effettuato un tampone con esito negativo o essere guarito dal Covid-19, sarà libero di accedere ai luoghi di lavoro. 

Il Governo austriaco però ha previsto l'esenzione per il personale che, svolgendo le proprie mansioni, non entra in contatto con altre persone. E' il caso, ad esempio, dei camionisti che viaggiano da soli.

Non è chiaro, al momento, se i conducenti sprovvisti di Green Pass potranno occuparsi delle attività di carico/scarico del mezzo, in quanto entrerebbero in contatto con altro personale. 

Infine, è previsto un periodo di transizione di 14 giorni, che permette l'accesso ai locali di lavoro fino al 14 novembre indossando una mascherina FFP2. 

© TN Trasportonotizie - Riproduzione riservata

Facebook TNTwitter TN

Il trasporto merci è considerato un'esigenza lavorativa, pertanto agli autisti è consentito spostarsi per tutto il Paese, limitatamente alle esigenze di carico/scarico delle merci. Gli autisti in servizio non sono tenuti a compilare l'autocertificazione, necessaria soltanto per i tragitti da casa a lavoro e viceversa. 

DIVIETI DI CIRCOLAZIONE
I divieti di circolazione internazionali sono sospesi fino a nuovo provvedimento governativo. Il personale viaggiante che rientra in Italia non è obbligato a sottoporsi a tampone o quarantena. 

CARICO/SCARICO
Gli autisti dei mezzi devono rimanere a bordo dei mezzi e, quando non possibile, indossare i DPI corretti e rispettare il distanziamento. 

Per nessun motivo è consentito l'accesso agli uffici diversi dalla propria azienda. Le aziende devono individuare servizi igienici dedicati ai trasportatori e al personale esterno.

PATENTI E REVISIONI
La validità dei certificati di formazione professionale per il trasporto in ADR in scadenza tra il 01/03/2020 e il 01/02/2021 è prorogata fino al 18/02/2021. Le CQC in scadenza tra il 01/02/2020 e il 31/12/2020 sono prorogate di 7 mesi. 

La validità delle revisioni dei mezzi in scadenza tra il 01/02/2020 e il 31/08/2020 sono prorogate di 7 mesi a livello comunitario, mentre in Italia sono prorogate fino al 31/12/2020 le revisioni in scadenza tra il 01/08/2020 e il 30/09/2020, e fino al 28 febbraio 2021 le revisioni in scadenza tra il 01/10/2020 e il 31/12/2020.

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Chiudendo questo banner acconsenti all’'uso dei cookie. Se vuoi avere ulteriori informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.

Accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information