Contenuto Principale

Ricerca nel sito

No Green Pass: manifestazioni verso il termine PDF Stampa E-mail
Cronaca
2021
18
Ottobre

Il temuto blocco portuale e del Paese non c'è stato, ma alcuni presidi di manifestanti continuano a rimanere attivi. 

Porto Trieste

Dopo la pubblicazione della circolare del MIMS e del Ministero della Salute, in cui si chiarivano le norme di applicazione dell'obbligo di Green Pass per gli stranieri, e per le quali Assotrasporti ha chiesto il rinvio per l'autotrasporto, poiché la misura risulta essere iniqua nei confronti degli autotrasportatori italiani, diverse manifestazioni hanno preso piede soprattutto presso i varchi dei porti del nord Italia. 

Nel porto di Trieste, simbolo della manifestazione contro il Green Pass, questa mattina la polizia è intervenuta per cercare di dispendere i partecipanti alla protesta, tramite l'impiego di idranti e fumogeni. Il sindacato conferma l'intenzione di occupare il varco 4 fino al 20 ottobre, mentre il comitato cittadino "no-vax" annuncia di voler proseguire a oltranza. Nonostante i disagi, il lavoro nel porto prosegue e non risultano esserci adesioni alla manifestazione da parte degli autotrasportatori. 

A Genova i manifestanti hanno deciso di liberare alcuni dei varchi occupati per permettere ai trasportatori di circolare ed evitare il blocco del traffico cittadino. Portuali e autorità si sono incontrati per concordare la continuazione del presidio senza causare danni alla collettività

© TN Trasportonotizie - Riproduzione riservata

Facebook TNTwitter TN

Il trasporto merci è considerato un'esigenza lavorativa, pertanto agli autisti è consentito spostarsi per tutto il Paese, limitatamente alle esigenze di carico/scarico delle merci. Gli autisti in servizio non sono tenuti a compilare l'autocertificazione, necessaria soltanto per i tragitti da casa a lavoro e viceversa. 

DIVIETI DI CIRCOLAZIONE
I divieti di circolazione internazionali sono sospesi fino a nuovo provvedimento governativo. Il personale viaggiante che rientra in Italia non è obbligato a sottoporsi a tampone o quarantena. 

CARICO/SCARICO
Gli autisti dei mezzi devono rimanere a bordo dei mezzi e, quando non possibile, indossare i DPI corretti e rispettare il distanziamento. 

Per nessun motivo è consentito l'accesso agli uffici diversi dalla propria azienda. Le aziende devono individuare servizi igienici dedicati ai trasportatori e al personale esterno.

PATENTI E REVISIONI
La validità dei certificati di formazione professionale per il trasporto in ADR in scadenza tra il 01/03/2020 e il 01/02/2021 è prorogata fino al 18/02/2021. Le CQC in scadenza tra il 01/02/2020 e il 31/12/2020 sono prorogate di 7 mesi. 

La validità delle revisioni dei mezzi in scadenza tra il 01/02/2020 e il 31/08/2020 sono prorogate di 7 mesi a livello comunitario, mentre in Italia sono prorogate fino al 31/12/2020 le revisioni in scadenza tra il 01/08/2020 e il 30/09/2020, e fino al 28 febbraio 2021 le revisioni in scadenza tra il 01/10/2020 e il 31/12/2020.

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Chiudendo questo banner acconsenti all’'uso dei cookie. Se vuoi avere ulteriori informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.

Accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information