Contenuto Principale

Ricerca nel sito

Assotrasporti chiede un incontro urgente al MIMS per il rinnovo dell'Albo PDF Stampa E-mail
Cronaca
2021
07
Aprile

La rappresentanza della categoria è il tema che l’associazione sindacale degli autotrasportatori Assotrasporti chiede di poter discutere urgentemente con il Ministro alle Infrastrutture e alla Mobilità Sostenibili, il Prof. Enrico Giovannini.

Camion

Pubblicato il Decreto Ministeriale del MIMS che avvia il procedimento di ricostituzione del Comitato Centrale dell’Albo dell’Autotrasporto, Assotrasporti scrive al Ministro alle Infrastrutture e alla Mobilità Sostenibili, il Prof. Enrico Giovannini, per richiedere un incontro urgente, anche via web, in merito ai decreti che di fatto escludono parte rilevante delle aziende e lavoratori dell’autotrasporto dalla possibilità di essere rappresentati e di usufruire dei benefici previsti per legge; creando di fatto una grave disparità di trattamento e di rappresentanza dei legittimi interessi, in evidente violazione dello spirito e degli articoli fondamentali della Costituzione.

​Il primo decreto in questione è il n. 31 del 30 marzo 2021, Ricostituzione comitato centrale Albo Autotrasporto (M_INF_ALBO_REG_DECRETI_R), seguito dal D.M. del 23 gennaio 2021, Contributi a favore della formazione professionale nel settore dell'autotrasporto (21A00458 - GU n.24 del 30-1-2021) e altre normative.

Secondo Assotrasporti, i citati decreti di fatto escludono tutte le aziende e i lavoratori del settore dell’autotrasporto che non aderiscono ad una confederazione presente nel consiglio del CNEL e firmataria di un solo specifico contratto. Gli esclusi risultano essere la maggioranza degli operatori del settore che, pur non essere rappresentanti al CNEL, ente che era in dismissione, sono obbligati per legge a versare il contributo annuale per l’iscrizione all’Albo dell’Autotrasporto e pagano regolarmente i contributi previdenziali e le imposte di competenza, ma senza poter usufruire dei conseguenti diritti e benefici.

Visto il termine ultimo del 26 aprile 2021 indicato dal decreto per la presentazione delle richieste da parte delle associazioni di categoria, per far parte del Comitato Centrale dell’Albo dell’Autotrasporto, Assotrasporti, che dal 1985 tutela e difende l’autotrasporto italiano, richiede un confronto urgente con il Ministro Giovannini per approfondire e trovare soluzione ai temi segnalati.

Segui gli aggiornamenti iscrivendovi al gruppo Facebook Stato emergenza strade e ferrovie per prevenire crolli e morti, sui social, Facebook e Twitter, e sulle riviste TN TrasportoNotizie e GM GenteinMovimento.

Fonte: Assotrasporti.

© TN Trasportonotizie - Riproduzione riservata

Facebook TNTwitter TN

 

La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, lo scorso 27 luglio, del Decreto che stanzia nuovi incentivi per l’autotrasporto può rappresentare uno stimolo per il settore che, per quanto sempre attivo anche nei giorni di lockdown, è oggi in sofferenza per la diminuzione dei volumi delle merci trasportate, ma soprattutto per la mancanza di liquidità. Il potenziale investimento delle imprese in nuovi mezzi, reso urgente anche dalla vetustà del parco circolante, ormai superiore ai 10 anni, potrebbe rivelarsi, infatti, una opportunità importante nello scenario attuale: un beneficio che interesserebbe tutto il sistema distributivo che usufruisce in modo massiccio del trasporto su gomma, ma anche, indirettamente, una delle chiavi per la ripresa dell’economia dell’intero Paese.

 

In questo contesto, la prossima edizione di Transpotec Logitec, appuntamento fieristico di riferimento per l’autotrasporto e la logistica distributiva in Italia, che si terrà a Fiera Milano dal 18 al 21 marzo 2021, sarà un’occasione importante per chi intende puntare su nuovi mezzi e soprattutto per gli operatori che vogliono arrivare preparati a richiedere gli incentivi previsti dal Decreto, usufruendo della seconda “finestra”, che si aprirà proprio a metà dell’anno prossimo, dal 14 maggio al 30 giugno 2021. Truck, veicoli commerciali, ma anche rimorchi allestiti presenti in fiera permetteranno infatti di valutare e informarsi sulle ultime proposte del mercato, orientando in modo ancora più mirato e consapevole i propri investimenti.

 

 

VERSO IL RIAVVIO DEL CIRCOLO VIRTUOSO DEL PROGRESSO

 

Transpotec Logitec 2021 - grazie al supporto di costruttori, stakeholder, associazioni, media di settore che stanno collaborando a costruire il progetto -   punta dunque a dare un contributo concreto per rimettere in moto quello che si può definire il “circolo virtuoso” dell’autotrasporto.

 

Nuovi investimenti su veicoli di ultima generazione consentiranno, infatti, di dare linfa al mercato dei costruttori e alle imprese dell’indotto, spingendo l’acquisto delle soluzioni a minor impatto ambientale come il gas naturale, il biometano e l’elettrico.  

 

Ma un rinnovo del parco veicoli favorirà anche la sicurezza sulle strade, grazie ai sistemi di assistenza alla guida e alla frenata a bordo dei mezzi di ultima generazione, garantendo maggiore affidabilità e sostenibilità alle aziende di trasporto stesse e riducendo i costi di gestione. L’offerta di soluzioni presenti a Transpotec Logitec permetterà dunque ai professionisti dell’autotrasporto di raggiungere i massimi standard di sicurezza, affidabilità e performance ed essere sempre più competitivi, con una ricaduta positiva su tutto il sistema economico.

 

 

PIU’ SPAZIO ANCHE ALLE ESPERIENZE: I TESTDRIVE

 

Soluzioni in grado di garantire manovrabilità e sicurezza, motorizzazioni alternative, ma anche nuovi sistemi di infotainment e interni dal design pensato per migliorare sempre di più il benessere del conducente: sono solo alcune delle più importanti variabili da conoscere e valutare per comprare un nuovo mezzo, che occorre toccare con mano e provare in prima persona prima di deciderne l’acquisto. A Transpotec, il mondo dei veicoli industriali e commerciali e le proposte delle case costruttrici si potranno scoprire sia attraverso i mezzi esposti negli stand, sia grazie all’esperienza dei test drive in fiera.

 

L’area dedicata alle prove dei veicoli pesanti, pensata per offrire a tutti i visitatori l’opportunità di verificare di persona le prestazioni dei truck di tutte le case che parteciperanno in manifestazione come espositori, permetterà agli operatori di testare i mezzi in differenti situazioni. Grazie a istruttori specializzati in guida sicura, i professionisti del trasporto scopriranno i mezzi e le varie innovazioni a bordo, con prove mirate per far emergere ogni caratteristica del veicolo e metterne alla prova l’affidabilità in ogni contesto, ma valutarne anche il comfort e la sicurezza.

 

Anche i veicoli commerciali leggeri, veri e propri “colleghi a quattro ruote” di tanti artigiani e commercianti, saranno protagonisti di prove dedicate, che consentiranno a tutti i visitatori di toccare con mano prestazioni e affidabilità di mezzi impegnati spesso in intensi tour de force tra clienti differenti o tra le varie “missioni” in cui sono impiegati. In particolare, le motorizzazioni alternative saranno al centro dell’attenzione, con un’ampia gamma di mezzi elettrici e ibridi, alle cui prestazioni sono sempre più affidate le attività commerciali e distributive dell’ultimo miglio.

 

Le prove dei veicoli industriali e commerciali, aperte a tutti i visitatori di Transpotec Logitec, avranno luogo nelle aree esterne prospicenti i padiglioni della manifestazione e daranno la possibilità di provare mezzi di tutte le case produttrici presenti in manifestazione.

 

TORNIAMO A INCONTRARCI: SICUREZZA IN PRIMO PIANO

Grazie alla collaborazione con un team di esperti e in sinergia con i principali players del settore, Fiera Milano in questi mesi ha lavorato alla realizzazione di un “Protocollo per il contenimento della diffusione del nuovo coronavirus” che traccia linee guida concrete, che saranno applicate anche in occasione di Transpotec Logitec 2021, nel pieno rispetto della normativa in essere.

 

 

Tra i provvedimenti adottati, verrà promosso l’utilizzo di tecnologie digitali per la registrazione e gli accessi; l’ingresso avverrà solo previo controllo della temperatura corporea e sarà reso obbligatorio l’utilizzo delle mascherine qualora non fosse possibile garantire il distanziamento interpersonale.

 

Inoltre, attraverso l’utilizzo di touch point multipli basati su nuove tecnologie (IoT, Data analytics, Cloud, Mobile App), il Quartiere si è dotato di una serie di strumenti funzionali alla gestione della visita in completa sicurezza: un’infrastruttura composta da 80 ledwall ad alta risoluzione supporterà la diffusione delle informazioni; una heatmap  permetterà la geolocalizzazione all’interno del quartiere, monitorando flussi e percorsi per una migliore interazione tra buyer ed espositori e garantendo il distanziamento; la nuova app di quartiere non solo intensificherà l’esperienza di visita, ma permetterà di gestire  una serie di servizi come il nuovo sistema di wayfinding, il fast track, la prenotazione dei parcheggi e della ristorazione.

 

Innovazione, esperienze, catena di valore, sicurezza: Transpotec Logitec è in marcia verso un cambiamento possibile.

 

L’appuntamento è dunque a Fiera Milano dal 18 al 21 marzo 2021.

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Chiudendo questo banner acconsenti all’'uso dei cookie. Se vuoi avere ulteriori informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.

Accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information