Contenuto Principale

Ricerca nel sito

Viabilità Genova dopo il crollo del ponte Morandi PDF Stampa E-mail
Viabilità
2018
11
Settembre

In seguito al crollo del ponte Morandi, la viabilità dei mezzi pesanti diretti al porto di Genova ha subito diverse modifiche.

 

ponte-morandiVia 30 Giugno prossima all’apertura

L’adeguamento di via 30 Giugno al transito dei Tir è quasi terminato e permetterà un collegamento diretto tra il casello di Bolzaneto dell’A7 e il terminal di Sampiedarena.

Nel porto sarà aperto un nuovo varco d’accesso dedicato esclusivamente al trasporto merci comunitario.

Sul lungomare Canepa, invece, è stato abolito il divieto di transito ai messi pesanti superiori alle 7,5 tonnellate.

Invece, per gli autotrasportatori in viaggio verso Firenze e Livorno permane l’obbligo bypassare Genova tramite il percorso che coinvolge l'A26 e l'A7.

Infine, è prevista per il 15 settembre l’apertura della “strada dell’Ilva” che permetterà di evitare il transito in città per i camion provenienti dall’aeroporto e diretti al porto.

Misure straordinarie per affrontare l’emergenza

Prolungato l’orario di apertura del deposito container Derrick. Da lunedì 17 settembre 2018 il deposito sarà aperto dalle 05.00 alle 21.00, dal lunedì al venerdì.

Inoltre, sarà introdotto un sistema di verifica pre-gate gestito tramite App (http://derrick.it/app-2/) e su web, in modo da evitare la sosta al varco d’ingresso. 

Orario prolungato anche per il Gruppo Spinelli. I depositi di Genova, Erzelli e VTR, dal 10 settembre 2018 saranno aperti dalle 05.00 alle 21.00, dal lunedì al venerdì, e sabato dalle 06.00 alle 12.30. 

Il provvedimento riguarda il deposito Voltri Terminal Riparazioni, Area M01 e Erzelli 2, Area ex Ilva.

Infine, da lunedì 3 settembre 2018 il Terminal Voltri-Prà ha messo a disposizione degli autotrasportatori un prefabbricato di 30mq con docce e servizi igienici.

La tragedia del crollo

Lo scorso 14 agosto il crollo del viadotto Polcevera sull’A10 Genova-Savona ha causato la morte di 43 persone, 16 feriti e più di 500 sfollati.

L’interruzione di un’arteria autostradale così importante, di un ponte divenuto negli anni un emblema cittadio, ha provocato un grave dolore nel cuore dei genovesi e dell’Italia.

La Redazione di TN Trasportonotizie espreme il suo più profondo cordoglio per le famiglie delle vittime della tragedia.

© TN Trasportonotizie - Riproduzione riservata

Facebook TNTwitter TN

 

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Chiudendo questo banner acconsenti all’'uso dei cookie. Se vuoi avere ulteriori informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.

Accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information