Contenuto Principale

Ricerca nel sito

Codice della strada: le ultime dall'Italia PDF Stampa E-mail
Normativa
2012
26
Settembre

Un uomo al volante di un mezzo, nonostante questo sia fermo, in stato di ebrezza, è da considerare come pericolo per la circolazione.

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione dopo il ricorso in 1° grado di un uomo che è stato ritrovato a bordo di un' auto con un tasso alcolico superiore alla norma.

Egli affermava che, in quanto fermo il veicolo, non poteva costituire un pericolo per la circolazione. La Cassazione, invece, ha ribaltato le tesi dell'imputato e ha stabilito, infatti come qualsiasi persona colta in fragrante sia soggetta alle relative infrazioni.

Quello da rilevare, secondo la Corte, è la definizione di tutte le circostanze del caso come ad esempio, il luogo in cui si ritrova l'auto al momento del controllo e il luogo di destinazione/arrivo, che hanno impedito al conducente di completare il tragitto. Per questo motivo la decisione è stata rimandata in tribunale in attesa di una nuova sentenza.

© TN - TRASPORTONOTIZIE  Riproduzione riservata

 

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Chiudendo questo banner acconsenti all’'uso dei cookie. Se vuoi avere ulteriori informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.

Accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information