Contenuto Principale

Ricerca nel sito

Austria: blocco migranti al Brennero? PDF Stampa E-mail
Estero
2016
15
Febbraio

Il Governo austriaco prepara dei provvedimenti per fermare il flusso migratorio ai confini.

Camion7I problemi legati al rischio terrorismo, uniti alla mancanza di controlli sui vettori stranieri, sono temi tristemente all'ordine del giorno.

Queste preoccupazioni sono vive più che mai anche in Austria. 

Sarebbe imminente infatti l’annuncio dei provvedimenti che il Governo austriaco intende prendere per salvaguardare i propri confini.
A settembre l’Austria già aveva sospeso il trattato di Schengen, introducendo nuovamente i controlli alle frontiere.
Ora il Governo è deciso ad attuare dei provvedimenti concreti e starebbe pensando ad una barriera al Brennero, al confine con l’Italia, per fermare il flusso di migranti.
L’indiscrezione arriva dalla testata austriaca Tiroler Tageszeitung, che parla di una corsia speciale di controllo nel tratto del Brennero, dotata di container attrezzati per le verifiche e la registrazione delle persone.
L’idea di una “recinzione”- soluzione adottata dall’Ungheria - sembra invece essere stata accantonata, semplicemente per le caratteristiche ambientali del luogo, che la renderebbero impraticabile.
Sebbene la notizia della barriera protettiva al confine con l’Italia non trovi conferma ufficiale da parte del Governo, da Vienna giungono i segnali che la questione è viva e che presto verranno annunciate le nuove disposizioni in materia.
A questo proposito, il Ministro degli esteri austriaco Sebastian Kurz ha affermato che entro un mese verrà raggiunto il numero massimo di migranti che il Paese è disponibile ad accettare e che in seguito sarà necessario fermarli al confine.
Gli fa eco il Cancelliere Werner Faymann, in visita tra l’altro dal Presidente Renzi in questi giorni, che sostiene come l’Austria, in attesa di una politica europea più efficace, provvederà in prima persona a risolvere il problema migranti.

Per quanto riguarda la situazione in Italia, Assotrasporti ha denunciato i pericoli legati al terrorismo e la mancanza di controlli ai Tir stranieri scrivendo una lettera al Governo, per sollecitare le istituzioni a prendere i provvedimenti necessari su questioni ormai non più rimandabili.

Fonte: Assotrasporti

© TN Trasportonotizie - Riproduzione riservata

Facebook TNTwitter TN

 

 

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Chiudendo questo banner acconsenti all’'uso dei cookie. Se vuoi avere ulteriori informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.

Accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information